L’asset management svolge un ruolo chiave nella realizzazione del piano industriale

La strategia di asset management consiste in una gestione quotidiana, dinamica e a lungo termine dei nostri immobili, a servizio dei visitatori e dei retailer. Gli investimenti in programma, per un totale di oltre 80 milioni di euro, sono quindi volti a incrementare i caratteri di attrattività e innovazione dei nostri centri commerciali e a ridurne l’impatto ambientale per preservarne il valore nel tempo e allungarne il “Ciclo di vita”.

In particolare gli investimenti previsti in arco piano si suddividono in 4 ambiti:

 1. Restyling/Remodeling/Fit out

Abbiamo previsto circa 24 milioni di euro destinati a progetti di rinnovamento degli asset (restyling e remodeling) e a investimenti a supporto dell’attività commerciale (fit out).

Abbiamo già portato a termine interventi di questo tipo in diversi centri commerciali del nostro portafoglio che hanno generato benefici per gli operatori con ricadute positive sui nostri ricavi nel lungo periodo.

I progetti principali del periodo 2022-2024 sono:

  • Centro Portogrande ad Ascoli Piceno (rimodulazione ipermercato e restyling interno);
  • La Favorita a Mantova (restyling interno ed esterno);
  • Katanè a Catania (rimodulazione ipermercato);
  • La Torre a Palermo (rimodulazione ipermercato).

 

Scopri di più sui nostri progetti futuri

2. Progetto di sviluppo

Oltre ai nuovi progetti di restyling e refurbishment, all’interno del Piano Industriale abbiamo previsto circa 13 milioni di euro di investimenti destinati al completamento del progetto di sviluppo di Officine Storiche a Livorno: oltre 15.000 metri quadrati di retail, con apertura prevista nel secondo semestre 2022, e oltre 5.600 metri quadrati di residenziale per un totale di 42 appartamenti destinati alla vendita.

 

Scopri di più su Officine Storiche

 

Sostenibilità IGD_Colori

3. Efficientamento energetico

I centri commerciali, per loro stessa natura, sono strutture ambientalmente impattanti. Per questo motivo siamo impegnati ad operare in modo da ridurre questi impatti, individuando azioni sempre più efficaci per migliorare le performance energetiche del nostro portafoglio e mitigarne l’impatto ambientale.

Tra gli obiettivi che ci siamo prefissati, i principali sono:

  • -21.5% EMISSIONI GHG (location based, base 2018)
  • -15% CONSUMI ENERGETICI (location based, base 2018)
  • 100% CENTRI COMMERCIALI ITALIA con colonnine di ricarica per auto elettriche

In arco piano sono previsti circa 12 milioni di euro relativi ad investimenti in ambito ESG volti all’efficientamento energetico dei nostri asset. Tra gli interventi previsti ci sono, ad esempio, l’installazione di dispositivi di intelligenza artificiale per l’ottimizzazione dei consumi energetici in 25 commerciali, l’incremento delle superfici a verde (interne ed esterne) per l’assorbimento di CO2, impianti fotovoltaici in ulteriori 7 centri commerciali ed impianti di illuminazione a led in ulteriori 9 centri commerciali.

 

Scopri di più sulla qualità del nostro portafoglio

 

4. Capex di mantenimento

Sono in programma capex di “mantenimento” per circa 33 milioni di euro finalizzate a mantenere uno standard elevato di qualità e sicurezza degli asset, quali ad esempio, lavori per il miglioramento sismico delle strutture dei nostri centri commerciali.

Asset Rotation bilanciata con obiettivi flessibili

Nel piano industriale è stata ipotizzata anche una strategia di asset rotation, con dismissioni potenziali di asset non core per circa 180/200 milioni di euro.

I proventi delle eventuali dismissioni potranno essere utilizzati per una crescita nel mercato italiano retail, con possibili economie di scala, oppure in ottica di diversificazione degli investimenti in caso di opportunità interessanti o, infine, per ridurre tatticamente la leva finanziaria.

I principali risultati raggiunti negli ultimi anni

2021

Nel corso del 2021 abbiamo portato a termine un’importante operazione di dismissione di un portafoglio di ipermercati e supermercati “stand alone” per un valore pari a circa 140 milioni di euro, i cui proventi ci hanno permesso di ridurre sensibilmente il Loan to Value e di ottenere risorse finanziarie a copertura delle future esigenze a tutto il 2022.

Nell’anno il totale investito ammonta a 22,9 milioni di euro.

2020

Stante il difficile contesto, nel corso dell’anno abbiamo ritenuto opportuno rinviare o cancellare alcune capex ed investimenti, al fine di mitigare gli effetti della pandemia sui flussi di cassa e salvaguardare la liquidità della Società.

Nell’anno il totale investito ammonta a 18,3 milioni di euro.

2019

Nell’ambito del progetto Porta a Mare, a settembre abbiamo perfezionato la cessione di Palazzo Orlando (immobile uso uffici facente parte del sub-ambito Mazzini) e contemporaneamente è stato acquistato il 50% della galleria Darsena city a Ferrara di cui eravamo già comproprietari.

In autunno sono stati inaugurati i restyling presso i centri commerciali Casilino a Roma (ottobre) e Le Fonti del Corallo a Livorno (novembre): in entrambi i casi gli interventi hanno riguardato l’interno e l’esterno del centro commerciale con l’obiettivo di renderli sempre più attrattivi, accoglienti e confortevoli per i visitatori, infondendogli nuova vitalità.

Nell’anno il totale investito ammonta a 42,7 milioni di euro.

/Leggi la nostra newsletter per saperne di più