L’importanza del Codice Etico nell’attività quotidiana di IGD

Il Codice Etico è un elemento fondamentale nella definizione dell’identità aziendale ed è uno strumento di Responsabilità Sociale d’Impresa. Il Codice raccoglie e determina i valori che ispirano ed improntano l’agire di IGD nei rapporti con i propri stakeholder.

In IGD il Codice Etico è stato introdotto a partire dal 2006, all’indomani della quotazione in Borsa e, con il passare del tempo, è stato aggiornato in funzione dell’evoluzione del contesto operativo aziendale e normativo.

Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi il 5 novembre 2020, ha approvato una nuova versione del Codice Etico resasi necessaria a seguito dell’adozione da parte della Società di nuove politiche e procedure aziendali (anticorruzione, privacy, whistleblowing, welfare aziendale, ecc), nonchè dell’emergere di esigenze di compliance con leggi e regolamenti esterni. Inoltre, il Codice contiene la nuova formulazione della Carta dei Valori, elemento ispiratore dei comportamenti aziendali, e la revisione delle norme di comportamento, suddivise fra “generali” e “per stakeholder”, in modo da rendere chiaro il “patto” che lega IGD ed i propri portatori di interesse.

 

Scopri di più sulla nostra mission e i valori

L’osservanza del Codice Etico è di importanza fondamentale per il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione di IGD.

Il Codice Etico si applica al Gruppo IGD, intendendosi per esso sia le società con sede in Italia sia all’estero, pur in considerazione della diversità culturale, sociale ed economica dei vari Paesi in cui il Gruppo opera, ed è vincolante per tutti i collaboratori del Gruppo.

I principi e le disposizioni del Codice sono vincolanti per i Destinatari, ovvero le persone legate da rapporto di lavoro subordinato con il Gruppo IGD, (Dipendenti, Dirigenti, Amministratori) così come tutti coloro che operano per il Gruppo IGD, indipendentemente dal rapporto, anche temporaneo (Collaboratori, Consulenti, Professionisti).

I Destinatari devono astenersi dal porre in essere comportamenti contrari alle disposizioni contenute nel Codice e, al pari di terzi, devono tempestivamente riferire eventuali condotte potenzialmente illecite all’Organismo di Vigilanza attraverso il sistema di segnalazione Whistleblowing.

Nel mese di novembre 2020, l’intera popolazione aziendale è stata adeguatamente formata sulle novità introdotte nel nuovo Codice Etico.