7 agosto 2019 12:00

FFO in continua crescita nel primo semestre 2019

 

  • Soddisfacente andamento della gestione operativa e finanziaria in un contesto sfidante.

 

  • Contributo significativo dalle recenti acquisizioni.

 

  • Utile netto condizionato dalle variazioni di Fair Value.

 

  • Le perizie indipendenti ritoccano il market value del portafoglio per meno dell’1%.

 

 

 

I ricavi da attività locativa nel primo semestre sono aumentati del 4,4%, raggiungendo 77,3 milioni di euro: un andamento sostanzialmente trainato dal contributo completo, nell’arco del primo semestre 2019, da parte delle realtà entrate nel perimetro IGD nell’aprile e nel maggio del 2018: il portafoglio acquisito da Eurocommercial Properties e l’estensione del centro commerciale di Crema. A rete omogenea l’Italia presenta una flessione dello 0,6%, prevalentemente dettata dalla performance delle gallerie (-0,9%).

L’EBITDA da gestione caratteristica mette a segno un progresso del 13,1%, raggiungendo 62,9 milioni di euro, per effetto di maggiori ricavi netti da attività locativa e di un impatto di 5,1 milioni di euro dall’applicazione dell’IFRS16. Al netto del nuovo principio contabile, la crescita dell’EBITDA da gestione caratteristica sarebbe del 4,0%. L’EBITDA margin della gestione caratteristica raggiunge perciò il 78,2%, con la componente freehold che si attesta in particolare all’80%.

La gestione finanziaria netta, pari a 16,4 milioni di euro, migliora di circa 600mila euro, ovvero del 3,7%, al netto dell’applicazione dell’IFRS16, la cui incidenza è pari a 1,0 milioni di euro. Il contributo più significativo è quello legato alla variazione degli oneri per effetto del rimborso dell’obbligazione del 124,9 milioni avvenuto lo scorso 4 gennaio.

L’FFO registra perciò una continua crescita: raggiunge infatti 41,8 milioni di euro, con un progresso del 7,6% rispetto al primo semestre 2018.

L’utile netto di Gruppo si attesta a 7,1 milioni di euro. La riduzione rispetto ai 34,8 milioni del primo semestre 2018 è ascrivibile all’impatto della voce Svalutazioni e Adeguamento Fair Value, negativa per 38,8 milioni: un dato che si confronta con la variazione negativa di 2,6 milioni del primo semestre 2018.

Al 30 giugno 2019 il valore del portafoglio di IGD, secondo le perizie indipendenti, è pari a 2.388,33 milioni di euro, con una riduzione dello 0,99% rispetto al market value di 2.412,15 euro di fine 2018.

L’impatto dell’applicazione dell’IFRS16 sugli immobili in leasehold è di 61,21 milioni di euro, per cui il totale del portafoglio di IGD incluso il leasehold risulta pari a 2.499,54 milioni di euro.

L’EPRA NNAV, infine, è in riduzione del 5,8%, a 10,78 euro: una variazione che sconta l’effetto pieno del dividendo di 0,50 euro distribuito nel maggio scorso.

 

EBITDA gestione caratteristica  62,9 € mn +13,1%
EBITDA margin gestione caratteristica
 78,2% +610 bps
Funds From Operations (FFO)  41,8 € mn +7,6%
Loan-to-Value  48,2% < soglia max. 50%
Ricavi netti da attività locativa (net Rental Income)  68,6 € mn +13%