27 febbraio 2019 9:38

MF-DowJones: IGD raggiunge i target Dividendo a 50 centesimi

di Marco Fusi (MF Dow-Jones)

Igd archivia un 2018 con un risultato netto ricorrente in crescita frutto di un duplice effetto legato al positivo andamento delle attività già in portafoglio e degli asset acquisiti nel corso dello scorso anno. Lo ha spiegato a MF-Dowjones Claudio Albertini, ad di Igd Siiq, uno dei principali player in Italia nella proprietà e gestione dei centri commerciali interpellato nel giorno della pubblicazione dei conti 2018 che hanno evidenziato appunto un risultato netto ricorrente pari a 79,7 milioni (+21,4%).

«Il 2018 è l’ultimo anno del piano 2016/2018. È un punto di arrivo, ma allo stesso tempo uno di partenza visto che a fine 2018 abbiamo approvato il nuovo piano strategico 2019-2021», spiega il ceo, sottolineando che «la motivazione di questa crescita è duplice. Da una parte abbiamo avuto uno sviluppo a perimetro omogeneo e dall’altro abbiamo aggiunto nel nostro perimetro il nuovo portafoglio acquisito ad aprile, collegato all’aumento di capitale». Il combinato dell’andamento positivo organico e del portafoglio acquistato «ha portato a questi risultati, ma le nostre performance nascono da lontano, ossia dalla strategia di attenzione continua agli investimenti nella qualità dei nostri centri e all’adattamento dei degli stessi rispetto alle nuove tendenze di consumo. Abbiamo dei centri che continuano ad attrarre visitatori e consumatori». Confermata l’attenzione alla remunerazione degli azionisti con un dividendo di 50 centesimi pari a circa l’8% di dividend yield a prezzi correnti. «Il monte dividendi di 55,2 milioni è pari quasi al 70% dell’utile ricorrente. L’anno scorso fu eccezionalmente elevato, ma anche questo è un livello molto alto», ha spiegato l’ad.