10 maggio 2007 6:45

IGD S.p.A. approva l’offerta riservata agli investitori istituzionali di Euro 200 milioni di obbligazioni convertibili, con la facoltà di incrementare l’offerta di ulteriori Euro 30 milioni

Il Consiglio di Amministrazione di IGD ha approvato l’offerta di obbligazioni convertibili in azioni ordinarie IGD di nuova emissione per un importo nominale di massimi complessivi Euro 200 milioni, con la facoltà di incrementare l’offerta di ulteriori Euro 30 milioni. L’offerta, che ha inizio in data odierna, è rivolta esclusivamente ad investitori istituzionali italiani ed esteri fuori dagli Stati Uniti, Canada, Australia e Giappone.

L’emissione delle obbligazioni convertibili e il relativo aumento di capitale a servizio saranno oggetto di approvazione da parte dell’assemblea straordinaria degli Azionisti di IGD che sarà prossimamente convocata. In considerazione delle caratteristiche strutturali, finanziarie e di mercato proprie delle obbligazioni convertibili, nonché del fatto che l’offerta sarà effettuata su base di private placement, il diritto di opzione degli Azionisti sulle stesse sarà escluso ai sensi dell’art. 2441, quinto comma, cod. civ. Agli eventuali ordini di acquisto da parte di investitori istituzionali già azionisti di IGD sarà riconosciuto un trattamento preferenziale nel processo di allocazione delle obbligazioni convertibili.

L’offerta di obbligazioni convertibili segue il lancio da parte di IGD in data 8 maggio 2007, di un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione, eseguito attraverso il processo di Accelerated Bookbuilding, per 27 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione, al fine di finanziare la realizzazione degli investimenti correlati al nuovo piano industriale 2008/2012 e rispetto al quale JPMorgan agisce in qualità di Sole Global Co-ordinator e Sole Bookrunner.

Le obbligazioni convertibili avranno una durata di 5 anni. La cedola pagabile annualmente e il rendimento a scadenza annuo sarà tra il 2,25% e il 2,75% e il premio di conversione all’emissione sarà tra il 30% e il 35% rispetto al prezzo di sottoscrizione delle azioni nell’ambito dell’aumento di capitale deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 7 maggio scorso.

Il numero di azioni sottostanti le obbligazioni convertibili sarà determinato alla fine del processo di bookbuilding; il prezzo di emissione delle azioni di compendio sarà basato sul prezzo di emissione delle azioni IGD che sarà fissato nell’ambito dell’aumento di capitale deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 7 maggio 2007, aumentato del premio di conversione come sopra indicato.

IGD presenterà domanda di ammissione delle obbligazioni convertibili alle negoziazioni sul mercato lussemburghese Euro-MTF.

Il regolamento e la sottoscrizione delle obbligazioni convertibili sono previsti per la fine del mese di giugno 2007.

IGD userà i proventi di questa emissione al parziale finanziamento del nuovo piano industriale della Società 2008/2012 – approvato dal Consiglio di Amministrazione del 7 maggio – che prevede investimenti per Euro 800 milioni destinati al core business – acquisizione, sviluppo e locazione di immobili a destinazione commerciale e continuo miglioramento del rendimento degli stessi, allo sviluppo di strutture commerciali innovative in formati diversi dal Centro Commerciale tipico e all’ingresso in mercati esteri.

Nell’ambito del collocamento delle obbligazioni convertibili BNP Paribas e JPMorgan agiscono in qualità di Joint Bookrunner e Joint Lead Manager. JPMorgan agisce, inoltre, in qualità di Sole Global Co-ordinator.