Composizione

Il Comitato Controllo e Rischi è composto da tre amministratori non esecutivi, tutti indipendenti. Alle riunioni del Comitato partecipano anche il Presidente del Consiglio di Amministrazione come Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi oltre al Presidente del Collegio Sindacale; sono inoltre invitati a partecipare il Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione e l’Amministratore Delegato.

L’attuale comitato, risulta così composto:

  • Elisabetta Gualandri (Presidente)
  • Luca Dondi Dall’Orologio
  • Sergio Lugaresi

 

Funzionamento e riunioni

Il Comitato Controllo e Rischi esprime il proprio parere preventivo al Consiglio di Amministrazione nell’espletamento delle seguenti funzioni:

  • definizione delle linee di indirizzo del sistema di controllo interno, in modo che i principali rischi riguardanti IGD e le sue controllate risultino correttamente identificati, nonchè adeguatamente misurati, gestiti e monitorati, determinando inoltre criteri di compatibilità di tali rischi con una gestione dell’impresa coerente con gli obiettivi strategici individuati;
  • valutazione annuale dell’adeguatezza del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi rispetto alle caratteristiche dell’impresa e del profilo di rischio assunto, nonchè la sua efficacia;
  • approvazione annuale del piano di lavoro predisposto dal Responsabile della Funzione di Internal Audit, sentiti il Collegio Sindacale e l’Amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi;
  • descrizione nella relazione sul governo societario delle principali caratteristiche del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi e le modalità di coordinamento tra i soggetti in esso coinvolti, esprimendo la propria valutazione sulla sua adeguatezza;
  • valutazione, sentito il Collegio Sindacale, dei risultati esposti dal revisore legale nell’eventuale lettera di suggerimenti e nella relazione sulle questioni fondamentali emerse in sede di revisione legale;
  • nomina e revoca, su proposta dell’Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, nonchè sentito il Collegio Sindacale, del responsabile della Funzione di Internal Audit.

Oltre ad assistere il Consiglio di Amministrazione, il Comitato Controllo e Rischi svolge direttamente i seguenti compiti:

  • valuta, unitamente al Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari e sentiti il revisore legale e il Collegio Sindacale, il corretto utilizzo dei principi contabili e, nel caso di gruppi, la loro omogeneità ai fini della redazione del bilancio consolidato;
  • esprime pareri su specifici aspetti inerenti all’identificazione dei principali rischi aziendali;
  • esamina le relazioni periodiche, aventi per oggetto la valutazione del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, e quelle di particolare rilevanza predisposte dalla funzione internal audit;
  • monitora l’autonomia, l’adeguatezza, l’efficacia e l’efficienza della funzione di internal audit;
  • può chiedere alla funzione di internal audit lo svolgimento di verifiche su specifiche aree operative, dandone contestuale comunicazione al Presidente del Collegio Sindacale;
  • riferisce al Consiglio di Amministrazione, almeno semestralmente,
    in occasione dell’approvazione della relazione finanziaria annuale e semestrale, sull’attività svolta, sull’adeguatezza e sull’effettivo funzionamento del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi;
  • supporta, con un’adeguata attività, le valutazioni e le decisioni del Consiglio di Amministrazione relative alla gestione di rischi derivanti da fatti pregiudizievoli di cui il Consiglio di Amministrazione sia venuto a conoscenza.

 

Nel corso del 2017 il Comitato Controllo e Rischi precedentemente in carica si è riunito sei volte.